Un solo numero per indirizzarvi allo Specialista più adatto. Sempre reperibile: 346 5156579

Via Roma 62, Crevalcore (BO) Vedi Mappa

Giu 20

CAREGIVER… MA QUANTO E’ DIFFICILE?!

Alzheimer: i familiari

Ho 44 anni, sono una donna e pure una mamma. Non sono mai stata viziata dai miei genitori, me la sono sempre cavata da sola. Aiutavo in casa, studiavo, lavoravo. Mi sono sposata e ho preso in mano la gestione della casa, dei figli e delle finanze della famiglia.

Mio marito è stato abituato male dalla madre e proprio non si arrangia a far nulla, non mi aiuta, non collabora e dà per scontato che mi occupi io di tutto.
Poi mio padre si è ammalato ed io facevo la spola tra casa mia e ospedale fino alla sua morte. Poco dopo a mia madre è stato diagnosticato l’Alzheimer e lì ho visto un altro tipo di malattia, più subdola del tumore di mio padre.
Non solo ci sono giorni che non mi riconosce, a volte è persino cattiva, mi dice cose tremende, ricorda eventi del passato che io non sapevo, si perde a casa sua.. non mi fido a lasciarla sola e con la badante non se ne parla.. l’ultima si è presa un piatto in testa!
Mio marito ha dovuto per forza accettarla in casa nostra ora mi divido in tre, mamma due volte, moglie e non più donna.
Non esco più, non vado più al cinema, non programmo nemmeno le ferie.
Ho sostanzialmente smesso di vivere la mia vita e vivo solo per gli altri… amo mia madre, i miei figli e mio marito ma sono anche una persona che ha bisogno della sua individualità.
La frustrazione di parlare inutilmente con mia mamma mi travolge ogni giorno. Non vedo luce in fondo al tunnel Alzheimer e se mi perdo anche io è finita..
Ho scoperto che il lavoro del Caregiver non fa per me e allora ho deciso di farmi aiutare, non posso reggere il mondo da sola, ci sono specialisti che si occupano proprio di SOSTENERE CHI SOSTIENE, questo significa che allora il nostro ruolo sociale è più che importante E IL NOSTRO LAVORO PIU’ CHE DIFFICILE.
Non mi voglio perdere nel buio, ho trovato una mano che mi guiderà alla fine del tunnel.
Per saperne di più visita la nostra sezione di Neuropsicologia/Alzheimer

Caregiver – ci prendiamo cura di chi cura